La dieta può aiutare a prevenire le allergie alimentari

La fibra alimentare è in grado di apportare numerose proprietà benefiche al nostro organismo e un’ultima scoperta arriva dalla Monash University di Melburne, in Australia. I ricercatori hanno condotto uno studio su cavie di laboratorio dimostrando che una dieta ricca in fibre può diminuire il rischio di allergie alimentari.

 

Il meccanismo alla base di questo fenomeno è la capacità della fibra alimentare di modificare la flora intestinale, permettendo di prevenire gravi reazioni a seguito dell’ingestione di cibi allergizzanti come uova, latte, soia o arachidi.

 

Il numero dei bambini allergici in Italia è in forte crescita e ha raggiunto la quota di 600mila bambini affetti.

Con questo studio si ipotizza che l’incidenza di allergie sia effettivamente legata all’alimentazione errata dei bambini di oggi, povera di fibre provenienti da frutta, verdura e alimenti integrali e ricca in zuccheri semplici provenienti da dolci, snack e bevande gassate.

 

I ricercatori hanno condotto lo studio rendendo i topi allergici alle arachidi e li hanno poi suddivisi in due gruppi e alimentati sin dalla nascita con due diverse diete, una ricca di fibre e una ricca di zuccheri.

Il gruppo alimentato con più zuccheri ha mostrato reazioni allergiche più gravi a seguito dell’ingestione di arachidi rispetto al gruppo alimentato con più fibre.

Le fibre hanno modificato anche la composizione della flora batterica intestinale, ossia i microrganismi che popolano il nostro intestino. Infatti, la flora batterica intestinale del gruppo alimentato con più fibre produceva un particolare acido grasso capace di modulare la risposta immunitaria dell’organismo e quindi ottenere delle reazioni di più lieve entità.

 

 

Questo studio richiede sicuramente ulteriori approfondimenti ed è necessario verificare questi meccanismi anche sull’uomo, ma suggerisce nuovi approcci per la prevenzione e la gestione delle allergie alimentari.

 

Chiara Longobardi

 

Fonte: ansa.it 

 


Scrivi commento

Commenti: 0