Designati i 10 finalisti del concorso "Miscelatore Futurista 2016"

Ha davvero dell'interessante la nuova competizione promossa dalla casa astigiana Giulio Cocchi, in cui i migliori miscelatori di cocktail di tutto il mondo si sono sfidati per rilanciare e riproporre lo stile italiano nel preparare le famose "polibibite". Di seguito il comunicato stampa in cui sono stati decretati i 10 finalisti che si contenderanno il premio il 4 luglio proprio a Torino

 

ECCO I 10 FINALISTI DEL CONCORSO MISCELATORE FUTURISTA RECORD NAZIONALE 2016 IL VINCITORE SARÀ SCELTO IL 4 LUGLIO DA FULVIO PICCININO, ERIK LORINCZ, CHRISTIAN MASPES, LEONARDO LEUCI, ROSSELLA DE STEFANO E ROBERTO BAVA 

Sono stati annunciati ieri a Milano nell’ambito di Baritalia Hub al Palazzo del Ghiaccio i nomi dei finalisti della competizione Miscelatore Futurista Record Nazionale 2016 promossa dalla casa astigiana Giulio Cocchi in collaborazione con altre case storiche della liquoristica italiana: Alpestre, Campari, Fabbri, Luxardo, Nardini, Pallini, Strega e Tassoni

 

Alla finale che si svolgerà il 4 luglio a Torino parteciperanno: 

Roberto Abbadati del M.A.S. con la polibibita Densobolla 

Mirco Camilletti del Green Bar di Fano con la polibibita Gusto Doppio 

Giulia D’Alberto del Close di Palermo con la polibibita Primo Soccorso 

Valerio Dussich del Bancoventisei di Latina con la polibibita V.a.f.f.a. 

Elisa Favaron del Palazzo delle Misture Bassano del Grappa con la polibibita Svegliappetito 

Cinzia Ferro dell’Estremadura Café di Verbania con la polibibita Svetta 

Carlotta Linzalata dello Smile Tree di Torino con la polibibita L’iperveloce 

Nicola Mancinone dell’Hemingway Cocktail Restaurant di Alba con la polibibita La Eco-Logica 

Enzo Tana del Business Caffé di Casoria con la polibibita Teatro della Sorpresa 

Valerio Trentani del Mandarin Oriental di Milano con la polibibita Mi è caduto il bicchiere

 

La selezione delle dieci polibibite finaliste è avvenuta davanti al notaio: di altissimo profilo la partecipazione al concorso, con evidente ricerca storica e filologica tra le polibibite inviate. 

Una giuria d’eccezione - composta da Fulvio Piccinino, autore del libro “La Miscelazione futurista”, Erik Lorincz, head bartender dell’American Bar del Savoy di Londra, Christian Maspes, head bartender del Gong Bar allo Shangri-La Hotel, Leonardo Leuci del Jerry Thomas Speakeasy di Roma, Rossella De Stefano, direttore di Bargiornale e Roberto Bava, AD di Cocchi - sceglierà il 4 luglio a Torino il Miscelatore record nazionale 2016 che volerà al Tales of the Cocktail di New Orleans (19 - 24 luglio). 

 

Dice Roberto Bava: “Si tratta di una competizione anomala, qui sono le ricette che vincono. L’obiettivo è raccogliere un corpus di polibibite che sarà la base per il rilancio di questo stile “vintage” ma 100 % italiano rispetto alle altre scuole di miscelazione. Siamo molto soddisfatti per il livello delle ricette e il lavoro di studio intrapreso dai concorrenti. Nonostante questo fosse un concorso impegnativo la partecipazione è stata entusiastica da ogni parte d’Italia, con la gradita sorpresa di una grande presenza femminile. La miscelazione futurista è un’occasione per la più autentica produzione italiana (vermouth, bitter, grappa, amari, liquidi di tradizione regionale e, perché no, anche vino) di essere ingredienti più importanti nel rinato mondo dei cocktail (per noi “polibibite”)”. 

 

Tamion Jacopo

 

Fonte: Comunicato stampa

Scrivi commento

Commenti: 0