Bayer-Monsanto: matrimonio a suon di quattrini

Il gruppo tedesco Bayer si è detto fiducioso nel riuscire ad appiattire le divergenze presenti con Monsanto, azienda multinazionale di biotecnologie agrarie, per celebrare un matrimonio a suon di quattrini. 

 

A causa di alcuni rischi finanziari e di ordine regolatorio connessi alla transazione, Monsanto ha respinto recentemente un'offerta d'acquisto da 62 miliardi di dollari avanzata da Bayer, poiché considerata incompleta e finanziariamente inadeguata dalla multinazionale statunitense che non ha esitato a rendersi disponibile ad ulteriori trattative. 

 

La multinazionale farmaceutica Bayer, rappresentata dall'amministratore delegato Werner Baumann, ha dichiarato che non si arrenderanno e le trattative con Monsanto continueranno anche nei prossimi giorni. Secondo la società d'investimento statunitense Jefferies, l'offerta di Bayer potrebbe addirittura salire dagli attuali 122 dollari ad azione e 140 dollari, con il vantaggio di un eventuale crescita dei profitti in caso di unione tra i due gruppi. 

 

Un matrimonio ricoperto d'oro che incrementerebbe l'economia agroalimentare e la qualità dei pesticidi utilizzati, apportando ulteriore potere a queste due grandi multinazionali, faccenda che spaventa la maggior parte degli esperti!

 

 

Fonte: ansa.it

Tamion Jacopo

Scrivi commento

Commenti: 0