I Paesi Bassi danno il via alla commercializzazione di cibo a base di insetti

La notizia riportata dalla Fao nel 2013 riguardante l'imminente espansione del cibo a base di insetti sembrava una sparata destinata a non avere un vero e proprio seguito, ma circa un anno fa nel corso del convegno internazionale "Le foreste per la sicurezza alimentare e la nutrizione", l'Agenzia delle Nazioni Unite per l'alimentazione e per l'agricoltura in collaborazione con l'Università dei Paesi Bassi avevano presentato un progetto dimostrante come il consumo di insetti avrebbe soddisfatto gran parte del fabbisogno alimentare mondiale. 

 

Il progetto presentato affermava che la coltivazione e l'allevamento di insetti è in grado di creare posti di lavoro e reddito a livello locale, ma anche su scala industriale. A distanza di un anno le voci e le ricerche sono diventate realtà: proprio nei Paesi Bassi una catena di supermercati denominata Jumbo, sarà la prima al mondo a offrire ai propri clienti prodotti alimentari a base di insetti. 

 

Tra il 2015 ed inizio 2016 è stata avviata la vendita, secondo quanto dichiarato dai responsabili dell'iniziativa, i quali descrivono questo progetto come una vera e propria rivoluzione a livello alimentare in grado di proporre un'alternativa che comporterebbe benefici in ambito salutare ed ambientale al consueto consumo di carne o pesce. 

 

Tra i prodotti che hanno destato maggior curiosità è presente l'hamburger elaborato con farina di insetti che assicura un alto apporto di proteine e gli aperitivi di larve e tarme. Anche il Belgio, da diverso tempo, l'azienda Damhert Nutrition produce un'ampia linea di prodotti chiamata "inscena". 

 

Un'innovazione ed un progetto che permetterà l'espansione della commercializzazione di questi prodotti in tempi alquanto brevi, motivo per il quale riflettere se si è pronti ad inserire nei menù cibi a base di insetti.  

 

Fonte: newnotizie.it

Tamion Jacopo

Scrivi commento

Commenti: 0