Bottega della Canapa: un'innovazione ricavata dalla tradizione

Questa settimana la nostra rubrica "Storie di Produttori" è pronta a presentare un'innovativa realtà italiana protagonista nel settore della vendita e della distribuzione all'ingrosso internazionale di prodotti naturali e biologici.

 

La Bottega della Canapa è un azienda fondata in Romagna nel 2003 dalla collaborazione tra Giacomo Masioli e Massimiliano Spinelli, i quali hanno dato vita alla prima catena italiana in grado di proporre un'ampia scelta di prodotti provenienti solo ed esclusivamente dalla lavorazione artigianale della canapa.  

Un progetto che ha preso vita per cercare di unire la qualità, la versatilità e gli alti valori nutrizionali della canapa allo scopo di realizzare prodotti in grado di migliorare la salute ed il benessere dei consumatori. Bottega della Canapa dedica molto tempo ad un'accurata ricerca della qualità e ad una minuziosa selezione delle materie prime per poter proporre a livello mondiale le proprie linee di Alimenti e Cosmesi a base di canapa, proveniente da coltivazioni biologiche e chiaramente certificate.

 

Nei vari rivenditori sparsi nel territorio nazionale si possono riscontrare diversi tipi di prodotti provenienti dalla lavorazione e dal trattamento di questa piante polivalente: abbigliamento, borse e accessori in canapa, cotone bio e materiali di riciclo, prodotti per il biogiardinaggio, oggettistica, libri e molto altro ancora. Come spesso accade anche la Bottega della Canapa ha deciso di intraprendere la strada della vendita dei prodotti online mediante l'utilizzo di un sito estremamente fornito e chiaro dove l'acquisto risulta semplice ed immediato.

 

 

Un'idea proiettata nel futuro che prova a gettare le basi per un sempre più insistente utilizzo di una pianta duttile e dalle molteplici proprietà, le quali vengono spiegate e condivise in maniera estremamente chiara nel blog gestito proprio dalla giovane azienda italiana, denominato Trame di Canapa. Il web dona a chiunque la grande possibilità di esprimere le proprie idee e le proprie opinioni condividendole con il maggior numero di persone possibile, base su cui si fonda questo ricco blog dove si cerca di informare e promuovere tutte le possibilità che ci regala una pianta dalla fibra resistente e morbida, traspirante ed assorbente con semi dalle proprietà nutrizionali ineguagliabili.

 

Fin dall'antichità l'utilizzo della canapa come pianta da fibra è sempre stato molto sviluppato e presente all'interno della società: a partire dalle lenzuola, asciugamani passando per le vele, il cordame delle navi e le tele dei grandi pittori, fino ad arrivare alla più conosciuta carta di canapa, ma la risorsa su cui ci soffermeremo maggiormente all'interno di questo report proprio quella alimentare!

Secondo le attente ricerche condotte dal personale di Bottega della Canapa, la demonizzazione che questa pianta ha riscontrato negli anni ha portato ad accrescere una scarsa familiarità ed un forte pregiudizio da parte delle persone nei confronti di quest'ultima. E' proprio questa la ragione per cui si cerca di riportare alla luce una risorsa utilizzata per moltissimi anni.

 

 

La parte edibile della pianta è costituita dai semi. Questi hanno un elevatissimo valore nutrizionale, in particolar modo grazie all'apporto di acidi grassi essenziali. Essi sono privi della sostanza psicoattiva, THC, presente nelle infiorescenze della pianta.  

 

Recentemente la struttura e le proprietà dei seme della pianta sono state descritte con estrema precisione della dottoressa Antonella Chiechi, la quale ha affermato come il seme sia composto da una frazione grassa costituita principalmente da acidi grassi polinsaturi quali omega-6, omega-3 e acido gammalinolenico, quest'ultimo estremamente utile nella sintesi delle prostaglandine, sostanze capaci di regolare l'attività di numerose ghiandole, muscoli e ricettori nervosi.

 

Per sfruttare a pieno dei benefici offerti da questi semi è consigliato utilizzate l'olio di canapa prodotto dalla spremitura di quest'ultimi. La capacità di fornire all'uomo entrambi gli acidi grassi essenziali dona a quest'olio un altissimo valore, condito anche da una considerevole dotazione di vitamine A, E, PP, C e del gruppo B oltre che di carboidrati e amminoacidi.  

Secondo la dottoressa Chiechi, medico chirurgo specialista in endocrinologia e malattie di ricambio, un uomo sano deve assumere circa 10-15 ml d'olio di canapa al giorno, ad eccezione delle stagioni particolarmente calde. Un prodotto indicato per migliorare anche il metabolismo del colesterolo nel sangue, con un notevole abbassamento del colesterolo "cattivo", inoltre è in grado di proteggere l'apparato cardiovascolare ed è un potente antiinfiammatorio.

 

 

E' presente un ulteriore prodotto derivante dai semi di canapa, ovvero la famosa Farina! Un prodotto duttile che può essere adoperato per qualsiasi tipo di preparazione, non contiene glutine ed è in grado di dare vita a prodotti da forno con elevato valore proteico in associazione con altre farine, in particolar modo quella di frumento.

 

La Bottega della Canapa mette a disposizione dei suoi clienti della sfiziosa pasta biologica di grano duro e canapa caratterizzata da una particolare ricchezza di proteine, fibre ed un basso contenuto di grassi saturi e sale. Un prodotto insolito, con il suo colore tendente al verde, che potrebbe risultare un'ottima alternativa alla solita pasta presente nelle tavole della maggior parte dei consumatori.

Testare e provare un nuovo prodotto può rivelarsi sempre un'esperienza interessante, ma in questo caso oltre all'esperienza c'è qualcosa in più! Un passo verso il futuro, ma anche un ritorno alle tradizioni, un messaggio forte contro chi demonizza l'utilizzo di una risorsa ricchissima di proprietà e qualità interessanti. Sono queste le ragioni per cui vi invitiamo a seguire questa giovane azienda sui principali social network, ma in particolar modo sul loro fornitissimo sito dove si possono anche acquistare i prodotti precedentemente citati (www.bottegadellacanapa.com)

 

 

Fate anche voi un passo verso il futuro!  

 

Tamion Jacopo

Scrivi commento

Commenti: 0