La Fao afferma l'importanza nutrizionale e territoriale dei legumi

Eduardo Mansur, direttore della divisione Terra e Acqua della Fao, ha affermato a gran voce, durante l'evento "Solis and pulses; symbiosis for life", che i legumi fanno bene sia alle persone che al terreni. 

 

L'evento organizzato per evidenziare proprio l'importanza di prodotti come lenticchie, ceci e piselli ha sottolineato l'importanza dei legumi sia come fonte nutrizionale eccezionale per la dieta umana, sia per la loro economicità e il loro basso utilizzo di acqua e fertilizzanti industriali rispetto ad altre fonti di proteiche.

 

Essi hanno la caratteristica di non possedere glutine, possono fissare notevoli quantità di azoto nel terreno, rafforzando così la fertilità e riducendo la necessità di aggiungere ulteriori nutrienti alle colture. Riguardante il fissaggio di azoto le fave sono considerate ineguagliabili, nonostante il ruolo estremamente importante ricoperto dai fagioli secchi, i quali sono in grado di aggiungere circa 70 Kg di azoto per ettaro. Secondo Michele Pisante, del Consiglio per la Ricerca in Agricoltura e l'Analisi dell'Economia Agraria, alternare legumi alla coltura di cereali può ridurre ed evitare l'utilizzo di 88 Kg di azoto per ettaro in Europa, luogo in cui l'applicazione di fertilizzanti è in continuo sviluppo. 

 

 

Mahmoud Solh, direttore generale del Centro internazionale per la Ricerca agricola nelle Zone Aride, ha dimostrato come, somministrando per 60 giorni lenticchie ricche di ferro a bambini dello Sri Lanka, si ha avuto la possibilità di registrare un miglioramento del 90 % dei valori ematici. Ricerca che ha dimostrato la notevole efficacia dei legumi nell'affrontare problematiche come l'anemia e la malnutrizione nei paesi in via di sviluppo. 

 

Il messaggio è estremamente significativo, il consumo di legumi non comporta solo benefici sulla salute umana, ma comporta vistosi miglioramenti anche sullo stato dei territori nazionali ed internazionali.

 

Non ci resta che correre a fare una bella spesa e preparare un piatto a base di legumi!

 

Fonti: ansa.it

Tamion Jacopo

Scrivi commento

Commenti: 0