New York City esalta l'eccellenza della cucina italiana

New York celebrerà l'eccellenza della cucina italiana premiando 25 ristoranti selezionati dall'Italy-America Chamber of Commerce  con il marchio di qualità "Ospitalità Italiana", avente lo scopo di certificare tutti gli autentici locali italiani nel mondo. 

 

La premiazione avverrà al Metropolitan Pavillion di Manhattan e vedrà come requisiti per il riconoscimento l'utilizzo di prodotti genuini (DOC o IGP), una carta di vini esclusivamente di provenienza italiana, l'uso di olio extravergine 100% italiano, un alto livello del servizio e il mantenimento della lingua, riportata nei menù e parlata dal personale.

 

Federico Tozzi, segretario generale di Iacc, ha esposto alcuni obbiettivi del progetto, tra i quali vi sono quelli di supportare e valorizzare i ristoranti italiani nel mondo, creare un network che consenta la realizzazione di eventi per valorizzare i territori di provenienza dei prodotti tipici e utilizzare la rete RIM per garantire l'autenticità dei marchi DOP e IGP, promuovendo le eccellenze del Bel Paese.

 

I ristoranti certificati sono circa 300 in tutti gli Stati Uniti, hanno un costo medio che varia dai 70 ai 140 euro a persona per un pasto ed hanno l'importante compito di educare ai prodotti italiani il consumatore statunitense. Nella lista dei 25 partecipanti all'edizione di quest'anno troviamo: Caffe' dei Fiori, Cacio e Vino, Cacio e Pepe, Da Tommy Osteria, Don Antonio Starita, Gran Gusto, I Trulli, Il Corso, Il Gattopardo, Il Riccio, Keste’, La Nonna Bella, La Vela Dining, La Villetta, Mamma Lucia Italian Restaurant, Mozzarella e Vino, Osteria del Principe, Piccola Cucina Enoteca Siciliana, Piccola Cucina Osteria Siciliana, Settepani, The Leopard at des Artistes Tiella, Via Emilia, Vite Vinosteria. Tra di questi, solamente uno proviene da una città diversa da New York City, precisamente da Washington D.C.

 

La cucina italiana, quella autentica, attribuibile alla dieta mediterranea, dovrebbe aiutare ad indottrinare gli statunitensi, il cui regime alimentare è noto a tutti come causa dei principali problemi di salute che affliggono la nazione a stelle e a strisce, verso un regime alimentare più sano e consapevole, e questi sono i primi passi verso il perseguimento di tale obbiettivo.

 

Bellatore Marco

 

Fonti: ansa.it, america24.com

  


Scrivi commento

Commenti: 0