Un piatto tipico del Piemonte: la Panissa Vercellese

Oggi vi proponiamo un piatto tipico della tradizione piemontese, rinvenibile di norma in due diverse modalità, una vercellese, che tratteremo, ed una novarese: la Panissa.

Questa pietanza è preparata interamente con ingredienti tipici delle regioni da cui proviene, e per questo ritroviamo il riso, i fagioli, il lardo e il cotechino.

E' un piatto che in passato veniva considerato un lusso peri più poveri, ma un abituale eccellenza per i più borghesi, e ancora adesso può considerarsi molto amato da coloro che hanno il piacere di gustarlo.


Ingredienti:

  • 400 g di riso
  • 100 g di fagioli borlotti
  • 100 g di lardo privo di cotenna
  • 1 cotechino
  • 1 bicchiere di vino rosso corposo (Barbera o Nebbiolo)
  • 1 litro di brodo di carne 
  • 1 scalogno
  • 100 g di fagioli canellini
  • 1 cucchiaio di salsa di pomodoro

Procedimento:

 

Mettete a bagno i fagioli secchi per circa dodici ore.

 

Successivamente fate bollire per quattro ore i fagioli in abbondante acqua con un pezzo di lardo, in modo da ottenere un litro e mezzo di brodo denso, regolando di sale.

 

Preparate un soffritto con trito di lardocotechino sbriciolato e scalogno a pezzetti, cuocendo il tutto a fuoco lento.

 

In un tegame (possibilmente di rame stagnato), unite il riso al soffritto versando il bicchiere di vino rosso corposo, che lascerete evaporare, ed il cucchiaio di salsa di pomodoro.

 

Aggiungete il brodo gradualmente e durante la cottura sbriciolate nel tegame il lardo fatto bollire con i fagioli.

 

Qualche minuto prima di portare in tavola, spegnete il fuoco e lasciate riposare per fare in modo che il riso assorba il condimento residuo e gli aromi.

 

Servire e gustare accuratamente!

 

Bellatore Marco

 


Scrivi commento

Commenti: 0