Made in Italy valorizzato in Giappone grazie al progetto "Salumiamo Dop"

I salumi italiani e lo stile di vita "Made in Italy" sbarcano nuovamente in Giappone, dove torna anche quest'anno la campagna "Salumiamo Dop"

 

Il progetto, promosso dall'Istituto Valorizzazione Salumi Italiani, prevede diversi corsi di cucina, showcooking, degustazioni nei migliori ristoranti giapponesi presenti e incontri con gli operatori ed i più alti esponenti del settore, oltre ad un rifornimento costante di materiale informativo, utile ad acquisire tutto ciò che riguarda i prodotti della nostra madre terra. 

 

L'obiettivo dell'Unione Europea, dell'agenzia Ice di Tokyo e del governo italiano è quello di promuovere e presentare agli esponenti del settore giapponese una visione dell'alimentazione non ancora del tutto sviluppata. Il consumatore giapponese deve intuire e percepire l'importanza della provenienza dei prodotti, delle loro certificazione Dop ed Igp, delle tecniche con cui vengono prodotti, i valori nutrizionali e le caratteristiche del territorio d'origine in cui vengono prodotti. 

 

L'iniziativa "Salumiamo Dop" arriva così alla sua terza edizione in Giappone, rappresentate di riferimento per quanto riguarda le esportazioni di salumi italiani, con circa 3.358 tonnellate ad un valore di 34,2 milioni di euro nel 2015. 

 

Il presidente dell'Istituto Valorizzazione Salumi Italiani, Francesco Pizzagalli, ha spiegato inoltre il motivo per cui il progetto ha scelto per la terza volta consecutiva come meta il Giappone, affermando come il consumatore giapponese sia estremamente attento alla ricerca ed allo studio della provenienza dei prodotti, trovando l'ideale massimo proprio nei nostri salumi. 

 

Un progetto interessante, capace di valorizzare, in uno dei paesi maggiormente sviluppati, uno dei nostri punti di forza, ovvero l'alimentazione!

 

Fonti: Ansa.it

Tamion Jacopo

 


Scrivi commento

Commenti: 0