Cannella e peperoncino ricchi di proprietà benefiche

La Cannella è una spezia utilizzata moltissimo nella nostra alimentazione, ricavata dall'omonimo albero sempreverde appartenente alla famiglia delle Lauracee

 

La pianta è nativa dello Sri Lanka, introdotta in seguito in alcuni paesi tropicali, quali Malesia, Antille e Madagascar. Oggi la famosa spezia è prodotta anche in Sumatra, Indonesia e Vietnam. 

 

La cannella ha una storia millenaria: gli antichi Egizi la utilizzavano per completare le imbalsamazioni, durante il Medioevo fu esportata per la prima volta in Occidente mediante delle carovane e nel 1600 gli Olandesi conquistarono il primato di importatori di cannella in Europa, grazie ai rapporti ed al commercio stabile instaurato con lo Sri Lanka. 

 

La spezia è molto utilizzata all'interno di torte, frutta cotta, biscotti e vin brulè, ma spesso si può trovare anche all'interno di alcune ricette di tradizione come gli stufati. Sono risaputi alcuni effetti benefici della cannella sul nostro organismo, in Oriente viene utilizzata per curare lievi disturbi come il raffreddore, indigestione o reumatismi. In Occidente è apprezzata per il suo potere antisettico, presente anche nei paesi dove il clima risulta essere più temperato, utile per curare febbre e influenza. 

 

Da evidenziare il ruolo importantissimo che giocano i polifenoli presenti all'interno della cannella, i quali hanno la funzione di ridurre il livello di glicemia ed evitare che il glucosio presente all'interno del sangue si trasformi in un deposito di grasso

 

Gli scienziati del Nestlè Research Center di Losanna e dell'Università di Tokyo hanno pubblicato, negli Scientific Reports di Nature, uno studio che sostiene la presenza di un'ulteriore proprietà benefica della cannella, ovvero quella di "brucia grassi", in grado di contribuire alla diminuzione del peso corporeo. 

 

Secondo i risultati riportati, l'aldeide cinnamica (sostanza principale capace di conferire il particolare aroma della cannella) è in grado di incrementare i livelli di dispendio energetico e di ossidazione del grasso. Cià avviene grazie alla stimolazione di un processo chiamato termogenesi, che favorisce la produzione di calore all'interno dell'organismo e permette così l'ossidazione del grasso con conseguente diminuzione del peso corporeo. 

Proprio come la cannella, anche il peperoncino rosso presenta parecchie proprietà benefiche per salute umana. 

 

Quest'ultimo, oltre a possedere proprietà antitumorali, è utile all'organismo in quanto riduttore di trigliceridi e di livelli di colesterolo nel sangue, apportando così benefici cardiovascolari. Aiuta ad avere una secrezione maggiore di enzimi digestivi aiutando proprio il processo digestivo, oltre ad aiutare i pazienti diabetici, i quali dopo un pasto contenente peperoncino rosso, sembrano aver bisogno di una dose minore di insulina per poter abbassare il livello di glicemia (studio australiano pubblicato sull'American Journal of Clinical Nutrition). 

 

Uno dei principi attivi più importanti contenuti all'interno del peperoncino è la capsacina, utile a conferire il tipico sapore piccante, ma soprattuto ad esercitare un'attività anti-fame, proprio come abbiamo citato in precedenza con la cannella.

 

Proprio per queste ragioni, secondo gli specialisti, sperimentare ricette speziate potrebbe insaporire i piatti, ma anche apportare dei veri e propri vantaggi terapeutici utili alla alla salute del nostro organismo. 

 

Non ci resta che provare per credere! 

 

Fonti: ansa.it; mr-loto.it; taccuinistorici.it; wikipedia.it

Tamion Jacopo

 


Scrivi commento

Commenti: 0