Starbucks annuncia: Apriremo il primo store italiano nel 2017

La notizia è stata annunciata negli scorsi giorni proprio dalla multinazionale statunitense: Starbucks aprirà il primo store italiano nel 2017, precisamente a Milano

 

Non sono ancora presenti infatti punti vendita nel bel paese, probabilmente per la dubbia accoglienza che potrebbero avere i suoi abitanti, riconosciuti preferenti del caffè "espresso", piuttosto che del caffè all'americana. Dunque la catena lancia questa importante sfida entrando nel mercato di una nuova nazione, che si andrà ad aggiungere alle altre 70, per un totale di circa 24 mila negozi in tutto il mondo.

 

Se l'ingresso nel mercato di Starbucks in  un qualsiasi altro paese del  mondo non avrebbe fatto molto clamore, in Italia il discorso è del tutto diverso. Entrare nel paese considerato il bevitore del caffè espresso per eccellenza è una scommessa che potrebbe avere resoconti altamente positivi in caso di accoglienza positiva, ma che potrebbe tramutarsi in un duro colpo nel caso in cui, invece, gli italiani continuino a dichiarare la propria preferenza per l'espresso. Si tratta dunque di una mossa molto delicata.

 

Howard Schultz, CEO di Starbucks, che ha avuto l'idea della creazione del suo primo negozio proprio durante un viaggio in Italia, ha annunciato che entreranno nel paese con un "umiltà e rispetto", e che sarà sviluppata una miscela di caffè specifica per il suo mercato. Ha inoltre dichiarato di voler aggiungere nei negozi italiani un bancone come quello dei bar tradizionali.  

Staremo quindi ad attendere il 2017, desiderosi di scoprire quale accoglienza riscontrerà il colosso statunitense. Magari tra una decina di anni Starbucks sarà presente in tutte le maggiori città italiane, ma questo potrà rivelarcelo solo il tempo.

 

Bellatore Marco

 

Fonti: ansa.it, ilpost.it

 


Scrivi commento

Commenti: 0