E' la pizza la regina degli alimenti

La Commissione Nazionale Italiana per l'Unesco, su richiesta di diversi enti estremamente importanti, ha deciso di candidare l'arte dei pizzaioli napoletani nella Lista del Patrimonio Mondiale dell'Umanità Unesco.

 

Il motivo dell'importante decisione intrapresa è quello per cui secondo i membri della commissione la pizza è il simbolo dell'Italia, non solo a livello nazionale, ma bensì anche a livello mondiale. 

 

Alcuni membri della Commissione nazionale hanno espresso il desiderio che la proposta diventi realtà per poter continuare a lanciare e sviluppare il Made in Italy dopo il grande successo di Expo 2015. La candidatura sarà valutata dall'Unesco durante la riunione organizzata a Parigi nel 2017

 

E' la prima volta che viene lanciata una candidatura riguardante una "tradizione culinaria" e proprio per questa ragione una conferma dell'Unesco potrebbe rilanciare il valore della pizza in Italia e nel mondo. Inoltre si eviterebbe il rischio di "scippo" da parte degli americani, i quali nei giorni scorsi hanno avuto l'idea di presentarsi annunciando la candidatura della "pizza American-style".

 

Per festeggiare la candidatura descritta precedentemente è stata sfornata a Modena la prima pizza Petalosa 100% italiana

 

E' una pizza molto particolare dedicata alle donne, composta unicamente da fiori commestibili forniti dalle aziende agricole modenesi che hanno contribuito ad una raccolta firme a sostegno della candidatura. L'iniziativa della raccolta firme è stata organizzata dalla Coldiretti, la quale ha intenzione di presentare un complessivo di un milione di firme da poter consegnare durante la riunione dell'Unesco prevista a Parigi. 

 

Vi terremo informati sull'evolversi della situazione, con la forte speranza che una grande cultura e tradizione italiana possa ricevere una riconoscenza così importante da poter finalmente rilanciare un paese ricco di risorse e di nuove idee.

 

Tamion Jacopo

Fonte: Ansa.it

 


Scrivi commento

Commenti: 0